NOTE DI HARDWARE PER TI-59/58/57
 

HARDWARE NOTES FOR TI-59/58/57
 

 

In questa pagina sono raccolte alcune note personali riguardo alcuni interventi hardware di tipo elementare sulle Texas Instruments, per così dire, "storiche" e facilmente eseguibili con pochissima strumentazione a disposizione. Questi argomenti si trovano sviluppati in modo anche più approfondito in siti Internet più specializzati, di solito scritti in inglese: così magari una pagina in italiano può anche essere più comoda da consultare.

 

Alimentiamo le TI-58/58C/59

 

Se non si possiede un alimentatore Texas per le suddette calcolatrici o se non si desidera ricostruire il pacco batterie BP-1 è possibile utilizzare un metodo più veloce per alimentare le nostre TI. Abbiamo a disposizione, essenzialmente due modi:

1) Si prende un cavo da PC (quello con cui si collega il CDROM alla scheda audio) che è di solito a 3 o 4  pin ed un alimentatore stabilizzato da 5V. A questo punto dal cavo audio otteniamo due cavetti affiancati tagliando il connettore di plastica finale; tagliamo il terminale dall'alimentatore e colleghiamo i cavi a coppie: siamo così pronti (la polarità non interessa).

oppure

2) Si prende un cavo da PC (quello con cui si collega il CDROM alla scheda audio) che è di solito a 3 o 4  pin ed un cavo USB 1.1. di tipo "A". A questo punto dal cavo audio otteniamo due cavetti affiancati tagliando il connettore di plastica finale; tagliamo a metà il cavo USB - i pin che interessano sono il rosso ed il nero (vedi disegno) - e colleghiamo i cavi a coppie: siamo così pronti (la polarità non interessa).

Nel secondo caso il risultato finale è il seguente:

Comunque anche la ricostruzione del pacco batterie BP-1 è un'operazione relativamente semplice (io stesso ho ricostruito ormai una dozzina di BP-1) che richiede comunque un saldatore: anche se in rete si trovano dei siti che trattano in dettaglio l'operazione ne riparleremo più avanti.

Nota: Come ricordato da più parti, compreso il manuale di utilizzo delle calcolatrici, non collegare mai l'alimentatore originale senza aver inserito il pacco batterie.

 

Alimentiamo le TI-57

 

Allo stesso modo se non si desidera ricostruire il pacco batteria BP-7 della TI-57, anche perché magari non si dispone più dell'alimentatore, è possibile rialimentare la nostra amata 57 sostituendo al pacco batterie un comunissima pila quadrata a 9 V. Tra l'altro il BP-7 è costituito da due batterie ricaricabili Ni-Cd da 1,2 V (che forniscono così 2.4V) ed un circuito integrato si occupa di portare tale tensione a 9V: in caso di perdita di liquido dalle batterie è molto probabile che tale circuito venga danneggiato (*)e quindi l'operazione qui descritta resta la soluzione più veloce.

Per l'operazione basterà procurarsi un adattatore per pila a 9V ed un connettore maschio a 3 pin da 0.1": basterà fare le due saldature come mostrato in figura: questo componente può essere opzionale e si può usare anche del comunissimo nastro nero da elettricista anziché saldare.

Nota: Bisogna tener conto che, per motivi suoi, la Texas Instruments ha invertito sulla TI-57 il colore dei cavi, così il nero lato 57 va collegato al nostro rosso ed il rosso lato 57 al nostro nero.

Lo sportellino di chiusura si ottiene smantellando il BP-7 originale e così la nostra TI-57 può tornare alla vita!

(*): E' possibile comunque possibile reperire un circuito sostitutivo di quello originario - è in vendita su un sito tedesco.

HOME