A "PLANET OF THE APES" TIMELINE

UNA CRONOLOGIA DE "
IL PIANETA DELLE SCIMMIE"

Una breve storia delle "cronologie"
Una delle attività preferite dei vari fan club del "Pianeta delle Scimmie" è stata, fin dall'inizio, la compilazione di una cronologia: ne ricordiamo, a titolo di esempio, due e precisamente la prima sulla rivista Planet of the Apes #11, 1975 - “Outlines of Tomorrow-A Chronology of the Planet of the Apes” di James Whitmore e la seconda su Comics Unlimited - "A Chronology of the Planet of The Apes" di Nigel Brown. Queste risultano, a dir poco, inconsistenti perché vogliono mettere assieme tutto quanto attiene all'"universo scimmiesco": mentre la serie TV (con i suoi quattordici episodi) è teoricamente inseribile in questo contesto cronologico, la serie di episodi a cartoni animati ("Return to the Planet of the Apes"), i fumetti della Marvel ("Terror on the Planet of the Apes", "Evolution's Nightmare", "Kingdom on an Island of Apes" ecc...) o addirittura il videogioco della UbiSoft "Planet of the Apes", sono cose completamente diverse ed a mio avviso non conciliabili. Una cronologia "commentata" interessante e simile alla mia (ma che tenta, come al solito, di far combaciare tutto quanto scritto/girato sulla saga buttandola sui soliti universi paralleli) è stata l'oggetto di Apes Chronicles #13 del Febbraio 1994.

Una cronologia "critica"
Questa cronologia si limita quindi alla pentalogia cinematografica originale (escludendo per i motivi prima accennati anche il remake del 2001) ma includendo anche la serie televisiva: ognuno dei cinque film copre di per sé un arco di tempo abbastanza ristretto e quindi non c'è una conoscenza diretta dei fatti intermedi che comunque possono essere dedotti dagli eventi successivi. Per questo motivo alcuni fan della serie hanno prodotto delle trame molto elaborate che coprono questi "buchi" narrativi: i risultati, a mio avviso, sono stati geniali ed in parte usati in questa pagina (e sono identificati tramite un'apposita sigla). Comunque tutte le risorse utilizzate per compilare questa cronologia sono elencate qui.

Circolare contro lineare
Grazie alla struttura della storia si sono subito scontrate due concezioni: quella circolare e quella lineare con la creazione di una linea temporale alternativa grazie al viaggio nel passato di Cornelius e Zira e la nascita di Cesare e che viene discussa sia in "Escape" dal dottor Hasslein che in "Battle" dall'orangutan Virgil.  Comunque lo sceneggiatore Paul Dehn credeva fermamente che l'arco storico dei film da lui ideato (come co-autore di Beneath e Battle ed unico scrittore di Escape e Conquest) doveva portare inevitabilmente di nuovo all'inizio del film originale. Parlando nel 1972 all'uscita di "Conquest of the Planet of the Apes", Dehn ha dichiarato, "L'ho montato insieme in modo che esso si collochi all'inizio di 'Apes 1', cosicché la ruota ha fatto un intero cerchio e ci si potrebbe fermare qui tranquillamente, credo." e poi  "L'intera cosa ha avuto uno sviluppo molto logico, sotto forma di un cerchio. Io ho una cronologia completa e tracciata del tempo circolare, e quando inizio una nuova sceneggiatura, verifico ogni supposizione che faccio su questo diagramma per vedere se è corretto usarla in questo modo".

Il mio punto di vista è quello di sostenere la visione di Dehn (al di là di alcuni errori di continuità - ad esempio il balletto delle date degli eventi) per cui la cronologia di questa pagina rispecchia quella circolare: invece la cronologia riportata riportata nella confezione americana (in Blu-Ray DVD) lanciata dalla 20th Century Fox per festeggiare il quarantennale del primo film (1968-2008) sposa la tesi lineare creando una linea temporale alternativa.

Comunque entrambe le visioni cronologiche hanno i loro punti deboli, ma che volete in fondo si tratta solo di un film......

La cronologia del "reboot"
Con l'arrivo a partire dal 2011 dei primi due film della nuova ambientazione del "Pianeta delle Scimmie" abbiamo l'inizio di una nuova cronologia che, al momento, risulta nettamente più semplice e senza salti "temporali": il sito ufficiale di "Dawn of the Planet of the Apes" della 20th Centry Fox stabilisce per questo film "TIME SINCE HUMAN AND APE CONTACT: 10 YEARS. CURRENT YEAR: 2026." Questo pone gli eventi di "Rise of the Planet of the Apes" nel 2008 (nascita di Cesare) e nel 2016 (Rivolta delle Scimmie) e la diffusione della "Simian Flu" (derivata dal farmaco ALZ-113 per la cura del morbo di Alzhaimer) che pone fine  all'attuale civiltà umana nei dieci anni successivi. In "Dawn" c'è anche il bel riferimento alla "Icarus", pilotata da un certo colonnello Taylor (!), che sparisce nei pressi di Marte...... Vedremo cosa succederà con l'imminente "War for the Planet of the Apes" del 2017 ....

 

Cronologia

 

 

 (da "Battle for the Planet of the Apes" sc.151)

                CAESAR
  When Ape History comes to be
  written, we do not want it based
  on legendary fiction but on facts.
  We went in search of records which
  might provide such facts.

 

 

Nota: Nonostante certe cronologie un po' "movimentate" e non proprio giustificabili, tutta l'azione (eccetto il film "Fuga dal Pianeta delle scimmie" e la serie televisiva) si svolge sulla costa Est degli attuali Stati Uniti d'America: del resto del mondo vengono date pochissime informazioni. Inoltre, gli errori di continuità presenti nella serie sono discussi in nota in modo più dettagliato. Per ciò che riguarda le date mi sono attenuto alla (già ricordata) cronologia della 20th Century Fox (in formato HTML) con le modifiche opportune in caso di incongruenza.

 

 

01.1972

Parte il programma ANSA: dopo alcune missioni di prova all'interno del Sistema Solare, una nave spaziale di nuova concezione ("Liberty 1", ma nota ufficiosamente come "Icarus") viene lanciata per il primo viaggio interstellare (per la destinazione vedi sia la nota relativa al 03.2673) con un equipaggio di quattro astronauti: Dodge, Taylor, Stewart e Landon.

 

Nota: La storia delle varie missioni ANSA, di cui quella di Taylor è la prima, viene descritta dettagliatamente dalla trama HITP. Sulle prime due missioni ANSA vedi anche la trama BD.

      

L'equipaggio ed il logo dell'ANSA

 

02.1972

L’astronave "Icarus" perde le comunicazioni con la Terra: viene allestita una missione di emergenza per la ricerca e il salvataggio che parte in Aprile; due riserve della missione iniziale sono selezionate per l’operazione: "Skipper" Maddox e Brent.

 

09.1973 ("Escape from the Planet of the Apes")

Quella che sembra essere una nave spaziale viene rinvenuta alla deriva al largo della costa della California del sud: è la "Icarus", l'astronave di Taylor che, come si scoprirà più tardi, arriva dal futuro. Nota: La già ricordata cronologia della 20th Century Fox pone questi eventi indietro di 5 mesi.

 

(da "Escape from the Planet of the Apes" sc.21)

        PRESIDENT
The U.S. spaceship, which splashed
down off the South California coast
yesterday, is one of the two which
were lost in outer space more than
a year ago
. To be exact, the one
commanded by Colonel Taylor.

 

I tre "ape-onauts"

 

I militari scoprono che i tre astronauti a bordo sono scimmie intelligenti e parlanti. Il terzo membro dell'equipaggio, il Dr. Milo, viene accidentalmente ucciso allo zoo di Los Angeles dove i tre astronauti erano stati imprigionati per essere studiati dal team del Dr. Lewis Dixon e della sua assistente Stephanie Branton.

 

Il Dott. Dixon con la sua assistente.

 

Viene nominata una Commissione d'Inchiesta Presidenziale di 8 membri per indagare sul caso, tra i quali spicca anche il dott. Hasslein - consigliere scientifico della Casa Bianca - ed autore di una teoria del tempo che prevede, come sottoprodotto, anche l'esistenza delle "Curve di Hasslein". Nota: Hasslein spiega la sua teoria nella scena 50 di "Escape" e viene ripresa da Virgil in "Battle" (sc. B-96):

 

(da "Escape from the Planet of the Apes" sc.50)

         BONDS
What, in that peculiar condition,
would he observe if he were observing
Time?        

 

         HASSLEIN
He would perceive that Time is like
a freeway with an infinite number of
'lanes' -- all leading from the past
into the future. But not into the
same future. A driver in Lane 'A'
may crash, while a driver in Lane' B'
survives. It follows that a driver,
by changing lanes, can change his
future. You, Mr. Bonds, may walk
out of this building at eight
p.m. and be killed by a bus.
         (wry reaction from
         Bonds)
But suppose you decide to walk out
of the building at eight sixteen.
By your action you 'change lanes'.
The bus has already passed. And
you will be alive.


There is a sigh of relief from BONDS. HASSLEIN leans
forward.


        
HASSLEIN
Mr. Bonds, I do not find it hard
to believe that, in the dark and
turbulent corridors of Outer Space,
the impact of some distant planetary
or even galactic disaster 'jumped'
the Apes from their present into
ours. And indeed the proof lies in
their arrival among us...

We PULL BACK to include screen of a TV set in:

INT. INFIRMARY CAGE

          HASSLEIN
          (on TV)
...and in their spoken, I repeat,
spoken testimony.

 

 

         Allo Zoo ....

 

Nonostante l'iniziale buona impressione davanti alla Commissione Presidenziale, il consigliere scientifico del Presidente, Dr. Hasslein, resta scettico e, con un trucco, riesce a far parlare Zira che rivela il futuro della Terra con la sua distruzione nell'anno 3955. Cornelius spiega anche la storia dell'ascesa delle scimmie ("our prehistory") basandosi però sugli elementi mitologici tratti dalle "Sacre Pergamene". Inoltre viene rivelato che la scimmia, Zira, è incinta.

 

  ... e davanti alla Commissione

 

Nota: La storia dell'ascesa delle scimmie scritta nelle "Sacre Pergamene" prevede una periodo durato circa 5 secoli e culminato con il "No" di Aldo e l'inizio della rivolta - che verrà più avanti celebrato come un giorno di festa. Cornelius menziona la sparizione di cani e gatti ma non la guerra nucleare  (anche se Zaius ne è a conoscenza) che seguirà alla rivolta di Aldo, visto che Hasslein blocca anzitempo il suo racconto e i due inquisitori, E.1 ed E.2, passano alla parte del trattamento riservato agli umani usando il siero della verità su Zira. La cronologia lineare della 20th Century Fox pone questi eventi nella "original timeline" con la data dell'epidemia nel 2050 e la rivolta all'incirca nel 2550, non menziona la distruzione nucleare (ricorda invece quella verificatasi nella "alternative timeline") e salta prima al 03.2673, anno in cui poi Taylor detta il suo ultimo rapporto prima dell'ibernazione e poi al 3953, anno della spedizione archeologica di Cornelius - vedi nota relativa al "circa 2750" sull'origine di questi elementi mitologici.

 

10.1973

La Commissione Presidenziale decide la sterilizzazione della coppia e l'uccisione del figlio di Zira ed ordina che le due scimmie siano confinate in zona militare ("Camp Eleven") per essere interrogate. In questo modo si spera di poter modificare il futuro, come sostenuto dal Dott. Hasslein, ed evitare la distruzione finale del 3955. Tutte le informazioni fornite dalle due scimmie vengono perciò coperte da segreto: le registrazioni filmate, con il titolo "Proceedings of the Presidential Commission on Alien Visitors - 1973", saranno visionate prima dal Governatore Breck nel 1991 durante l'interrogatorio di Armando ("Conquest") e poi da Cesare nel corso della sua incursione a Modern City nel 2018 ("Battle").

 

(da "Escape from the Planet of the Apes" sc. 40)

        REPORTER
Dr. Hasslein -- as the President's
senior scientific adviser, what do
you expect to experience from this
historic meeting?

A pause. Then, turning to look straight into TV camera:

        HASSLEIN
Fear.

 

 

Il Dott. Hasslein all'uscita dalla Commissione Presidenziale

 

11.1973  

Cornelius uccide accidentalmente l’attendente quindi fugge con Zira, grazie all'aiuto del Dr. Dixon, verso il circo di Armando ("Armando's Old Time Circus"), che è attivo dal 1971.

 

Zira dà alla luce il figlio Milo. Per evitare le massicce ricerche scatenate dopo la loro fuga Cornelius, Zira ed il bambino lasciano il circo e si nascondono a bordo del relitto di una petroliera, dove sono uccisi con il Dott. Hasslein.....

 

  La fine di Cornelius e Zira

 

.... ma prima di lasciare il circo Zira ha provveduto a scambiare Milo con il piccolo della scimmia Heloise. Il circo di Armando parte per la Florida dove passerà l'inverno.

 

  Milo nel circo di Armando

 

1982

Probabilmente portato dalla "Icarus" è arrivato dallo spazio un virus extraterrestre che inizia a diffondersi.

 

Il "Pet Memorial" con Rover e Tabby.

 

In un breve periodo di tempo, la popolazione mondiale di cani e gatti viene decimata: il virus, probabilmente, ha effetti genetici (migliorativi) sulle scimmie.

 

Nota: Le origini e le caratteristiche del virus sono controverse: la cronologia della 20th Century Fox nella voce relativa al 02.1983 ("alternative timeline") scrive "Astronauts bring back samples from space that contain an extraterrestrial virus. Within months, the world's population of dogs and cats is decimated." attribuendo così al virus stesso un periodo di incubazione cortissimo; altri (me compreso) propendono  per un periodo di incubazione molto più lungo (magari decennale) cosicché la "Icarus" potrebbe essere stata il vettore ideale. La trama HITP collega il virus ad una spedizione ANSA successiva inviata alla ricerca di Virdon, Burke e Jones (vedi nota relativa al circa 2800-3900) su Alpha Centauri, da dove appunto sarebbe venuto il nostro "ospite", e ad una sua successiva diffusione intenzionale a fini speculativi.

 

1983

Quasi scomparsi cani e gatti, le scimmie diventano la scelta predominante come animali domestici. Viene eretto il "Pet Memorial". Il fallimento della missione di Virdon e Burke e la scoperta dell'origine extraterrestre del virus decretano la fine del programma ANSA.

 

11.1984

Le ostilità internazionali in aumento causano un capovolgimento nelle elezioni Presidenziali americane del 1984 ed il Governo diventa molto più autoritario: le tensioni fra le superpotenze salgono e la produzione di devastanti armi nucleari aumenta velocemente in tutto il mondo. Inoltre, negli Stati Uniti e non solo, aumenta la percentuale di popolazione urbana e si svuotano le campagne (note come "provinces"). Anche l'economia, una volta quasi azzerato il programma spaziale, si indirizza verso altri settori - ad esempio le colture idroponiche ed i nuovi materiali.

 

1984-1991

Le scimmie cominciano ad intraprendere semplici mansioni domestiche. Il Governatore del New Jersey, Breck, fa costruire Modern City per poter rivaleggiare con la vicina New York.

 

Nota: Molte cronologie, soprattutto le prime, individuano il luogo di azione di "Conquest" con la California, ingannati dal fatto che le riprese del film sono state effettuate a Century City - una città all'epoca futuribile ed esistente ancora oggi - situata per l'appunto in California. Ovviamente avevano preso una cantonata ed si arrivava addirittura a identificare la collocazione di Ape City nelle vicinanze di San Diego o nella penisola di San Francisco!

 

   

 

07.1991 ("Conquest of the Planet of the Apes")

Armando arriva a Modern City con il figlio di Cornelius e di Zira per mostrargli la condizione dei suoi simili. Chiamato Milo alla nascita, Armando dopo averlo cresciuto, lo ha ribattezzato Cesare.

 

Armando e Cesare

 

Durante la visita, Cesare insulta i poliziotti che stanno maltrattando una scimmia, Aldo. Armando si prende la colpa e si consegna alla polizia.

 

07.1991-09.1991

Cesare, tentando di nascondersi, entra nell’ "Ape Integration Training Center" e diventa testimone delle atrocità che sono commesse contro le scimmie. In questo periodo Cesare conosce Lisa che diventerà la sua sposa.

 

 L'addestramento delle scimmie

 

09.1991

Cesare è venduto all'asta al Governatore Breck.

 

Breck con Cesare e McDonald

 

Durante l'interrogatorio condotto dall'ispettore capo Kolp con il suo assistente Hoskyns, Armando sotto la minaccia di dover subire un esame da parte dell' "Authenticator" - una specie di macchina della verità - tenta di fuggire e cade attraverso una finestra morendo.

 

09.1991 - 10.1991

Il Governatore Breck, scoperta la vera identità di Cesare, vuole ucciderlo ma, grazie a MacDonald - uno degli assistenti di Breck - riesce a fuggire ed inizia ad incitare le altre scimmie a rivoltarsi contro i loro proprietari ed oppressori.

 

  Si prepara la rivolta

 

10.1991

Cesare, raccolto il suo esercito di seguaci, inizia una rivoluzione contro gli umani (la cosiddetta "Notte dei Fuochi") che si diffonderà in breve attraverso tutto il paese e, successivamente, anche nel mondo. Quasi tutte queste rivolte vengono contenute facilmente ma, anche dove risultano vittoriose, le scimmie superstiti vengono costrette a darsi alla macchia.

 

(da "Conquest of the Planet of the Apes" sc. A-291)

        CAESAR
But now... now we will put away
our hatred. Now we will put down
our weapons. We have passed through
the Night of the Fires, and those who
were our masters are now our servants.
And we, who are not human, can afford
to be humane. Destiny is the will of
God, and if it is man's destiny to be
dominated, it is God's will that he
be dominated with compassion, and
understanding. So, cast out your
vengeance. Tonight, we have seen
the birth of the Planet of the Apes!

 

La "Notte dei Fuochi"

 

Anche Cesare conduce un gruppo delle scimmie e di umani, più o meno prigionieri, fuori da Modern City, prima della risposta militare degli umani, e inizia a costruire una nuova società.

 

1991-2006

Dopo la diffusione della rivolta ed in un quadro internazionale estremamente caotico, inizia una guerra convenzionale tra i due blocchi che prosegue per 15 anni. Nel frattempo viene terminata la costruzione della Bomba "Alpha-Omega", il cui progetto risale a vent'anni prima (e del quale Taylor era a conoscenza).

 

                                                 (da "Beneath the Planet of the Apes" sc. A-209)

        TAYLOR
Just as well.
        (nose wrinkling)
We may have to wait, and I'm
allergic to the stink of death.
        (to Brent)
Now talk some more. And make
it quick.

        BRENT
They have an Atom Bomb.

        TAYLOR
Operational?

        BRENT
Yes. And they intend to use it.

        TAYLOR
What type is it?

        BRENT
That's just it -- I don't know.
It belongs to a series I've never
seen before. Maybe because I don't
have top clearance as yet.

        TAYLOR
I do.

        BRENT
        (small, grim joke)
Or did -- two thousand years
ago.
        TAYLOR
Did you see a series number?

        BRENT
Yes -- on one of the fins.
Except there were no numbers,
just two Greek letters: alpha,
omega.

        TAYLOR
        (low voice)
May God help us.

        BRENT
What is it? What does it mean?

        TAYLOR
Doomsday bomb. Cobalt casing.
The last we ever made. Only one.
One was enough. The idea was to
threaten the enemy by the very
fact it existed. -- A bomb so
powerful it could destroy:
not just a city -- not just a
nation -- no, not just every
living cell on earth, every
insect, every blade of grass, --
but set nuclear fire to the wind,
to the air itself, -- scorch the
whole planet into a cinder! --
like the end of a burnt match.
The ultimate bomb --

 

All'incirca in questo periodo, prevedendo l'imminente catastrofe nucleare e l'inizio di una età oscura, vengono costruiti in tutto il mondo dei depositi segreti in cui viene immessa l'intera conoscenza accumulata sinora dall'uomo, ad utilizzo delle future generazioni. L' "Oakland Science Institute" si occupa, negli Stati Uniti, di questo progetto. Uno di questi depositi verrà scoperto da Virdon e Burke (vedi nota relativa al circa 2800-3900) e distrutto su ordine del Dr. Zaius.

 

2006

Fallisce la Conferenza di Pace e dopo un ultimatum, comincia una guerra nucleare globale. La bomba "Alpha-Omega" non viene usata.

 

(da "Battle for the Planet of the Apes" sc. 1-2)

 

                LAWGIVER
        In the beginning God created
        beast and Man, so that both might
        live in friendship and share
        dominion over a world at peace.
        And in the fullness of time evil men
        betrayed God's trust and, in
        disobedience to His holy word,
        waged bloody wars not only against
        their own kind but also against the
        Apes whom they reduced to slavery.

CAMERA FOLLOWS hooded figure as he sits down and begins to
read from large handwritten book. CAMERA SLOWLY MOVES from
behind hooded figure, toward front view revealing the
speaker as an Orangutan. Whether we know it or not, we
are HEARING history becoming legend and legend becoming
myth.

                LAWGIVER
        Then God in his wrath sent the world
        a savior, miraculously born of two
        Apes who had descended on Earth
        from Earth's own future. And Man was
        afraid, for both parent-Apes

        possessed the power of speech. So
        both were betrayed and killed. But
        their son survived, to grow to
        adulthood. And he rose up an army
        of Apes and gave them speech, and won
        freedom from their oppressors.

 

The Lawgiver slowly turns a page in the great book.

 

                LAWGIVER

        Yet, in the aftermath of his
        victory, the surface of the world
        was ravaged by the vilest war in
        human history. The great cities
        of the world split asunder and
        were flattened; and out of one such
        city our savior led a remnant of
        those who survived - in search of
        greener pastures where Ape and
        Human might forever live in
        friendship according to divine will.
        His name was Caesar, and this is
        his story from those far-off days.


Nota: Questo è un altro avvenimento un po' "ballerino": Paul Dehn nel suo "Planet of the Apes Revisited - Treatment" (datato 13/09/1968) pone la data nel "circa 1995" - ed il busto di Mendez I visto da Brent riporta la scritta "1997-B.3" - e pure tutte le cronologie successive (compresa quella della Fox) la pongono nel 1992. In realtà gli anni forniti in "Battle" con i dialoghi tra Kolp e Mendez e tra Cesare e Mandemus portano più correttamente questa data al 2006.

 

2009

Ape City è ormai una realtà con le proprie istituzioni, tra cui il Consiglio per coadiuvare il governo della città: anche parecchi umani vi abitano, sebbene non su un piano di parità (non fanno parte, per esempio, del Consiglio e possono parteciparvi solo in condizioni eccezionali). Nasce Cornelius, figlio di Cesare e Lisa.

 

Nota: Come spiegato nella scena 149 di "Battle" il Consiglio è composto da 10 membri per ogni specie scimmiesca più Cesare.

 

 

Ape City nel 2018 e nel 3955.

 

Nota: Serling e Wilson danno la seguente descrizione di Ape City, durante la prima fuga di Taylor:

 

(da "Planet of the Apes" sc. 212)

EXT. APETOWN - LONG ESTABLISHING SHOT - DAY

The community we see at the end of the causeway is small and arcane.
There are no power lines, no street lamps -- indeed, no streets as
such, but only a small cluster of buildings around a pleasant mall. The
architecture of the buildings is faintly derivative of the simpler and
less rococo work of Antonio Gaudi -- columns and pillars of brick or
exterior masonry look like the trunks and branches of great trees and
suggest an arboreal past.


 

06.2018 ("Battle for the Planet of the Apes")

 

(da "Battle for the Planet of the Apes" sc. 474)

      MANDEMUS
     (as he stacks the
      final gun)
Caesar, I ask a favor. This Armory
has been my home for twenty-seven
years.

 

 

Virgil, Cesare e MacDonald

 

Cesare, MacDonald (fratello dell'aiutante di Breck) e l’orangutan Virgil (il prodigio intellettuale di Ape City che diventerà il primo Legislatore), visitano le rovine di Modern City nel tentativo di trovare le registrazioni dei genitori di Cesare. Nota: La già ricordata cronologia della 20th Century Fox pone questo evento nel 06.2004.

 

  Le rovine di Modern City

 

Cesare scopre le registrazioni dei suoi genitori ed apprende della futura fine del mondo, causata involontariamente dai gorilla guerrafondai condotti dal Generale Ursus e riferisce al Consiglio circa l'esistenza dei mutanti. I Gorilla si rifiutano di accettare la partecipazione straordinaria degli Umani al Consiglio stesso ed Aldo inizia a progettare la propria presa del potere.

 

Cornelius, per caso, ascolta Aldo ed i gorilla che discutono non soltanto l'uccisione degli umani, ma anche quella di Cesare stesso. I gorilla scoprono Cornelius ed Aldo lo uccide: Cesare è distrutto dal dolore.

 

  Aldo

 

06.2018

Dopo l'incursione di Cesare, l'esercito dei Mutanti (i sopravvissuti umani di Modern City) lancia un attacco in grande scala contro Ape City. Nel caso che l'attacco fallisca Alma, la principale collaboratrice del Governatore Kolp, ha l'incarico di far detonare la bomba "Alpha-Omega".

 

(da "Battle for the Planet of the Apes" sc. F-92)

       MENDEZ
If we shoot, we break twelve years
of peace.

       KOLP
       (misunderstanding;
       with relish)
I know. It's been boring,
hasn't it?

 

 

 

 

 

 

 

Kolp guida l'attacco.

 

Dopo un inizio favorevole ai Mutanti, Virgil riesce a convincere Cesare a combattere: viene preparato un agguato e molti Mutanti vengono presi prigionieri. Aldo uccide quelli che riescono a fuggire (compreso Kolp) ed imprigiona gli umani di Ape City, contro gli ordini di Cesare stesso.

 

Cesare apprende che Aldo ha ucciso suo figlio ed i due duellano su di un albero: Cesare uccide Aldo e libera gli umani prigionieri.

 

Cesare riunisce le scimmie e gli esseri umani con uguali diritti e conduce la sua gente in quello che potrebbe essere un nuovo futuro. Inizia la ricostruzione di Ape City.

 

 La statua di Cesare I

 

Dopo avere appreso dal Sergente York che l’esercito dei Mutanti è stato sconfitto, il nuovo comandante, Mendez, convince Alma a non eseguire gli ordini di Kolp e chiede alla sua gente di venerare e rispettare la bomba "Alpha-Omega" piuttosto che farla esplodere.

 

Mendez I e Mendez XXVI

 

Nota: Il finale di "Battle" mostra la statua di Cesare I ed è quindi probabile che Ape City sia stata per qualche tempo una "monarchia costituzionale": una trama AN ipotizza che il cambio di regime sia avvenuto in coincidenza della grave crisi politico-economica che porta alla fine della figura "monarchica" con la scrittura delle "Sacre Pergamene" e che instaura il governo del Consiglio. Questa, probabilmente, è stata già la forma iniziale di governo di Central City (vedi note circa 2750 e circa 2800-3900).

 

circa 2050

I Mutanti completano lo spostamento verso New York con la bomba "Alpha-Omega": la dinastia dei Mendez è incominciata. Viene iniziata la costruzione del complesso di catacombe ("White City") sotto le rovine di New York, che sarà completato nel XXII° secolo. Mendez II organizza la "religione" dei Mutanti basata sul culto della "Bomba". (vedi anche trama MD).

 

 La bomba Alpha-Omega

 

PSALM TO MENDEZ II

 

The heavens declare the glory of the Bomb.

And the firmament showeth his handiwork.

 

CHORUS: His sound is gone out unto all lands.

                 And His light unto the ends of the world.

 

He descended from the outermost part of heaven. And there is nothing hid from the heat thereof.

There is neither speech nor language. But his voice is heard among them.

 

CHORUS: Praise him. My strength and my redeemer.

 

Glory be to the Bomb and to the Holy Fallout-As it was in the beginning, is now, and ever shall be; world without end.

Amen.

Almighty and everlasting Bomb, who came down among us to make Heaven under Earth, lighten our darkness.

Oh instrument of God-Grant us thy peace.

 

CHORUS: Almighty Bomb-who destroyed Devils-to create Angels!

                 Behold His glory!

 

Behold the truth that abides in us, His handicraft! Reveal that truth unto that Maker!

 

CHORUS: I reveal my Inmost Self unto my God!

 

May the blessing of the Bomb Almighty and the fellowship of the Holy Fallout descend on us all this night and for evermore.

 

Nel contempo, dopo le esplorazioni condotte dalle scimmie, vengono costruite altre "Ape City" - tra cui Central City nel sudovest degli attuali Stati Uniti - che stabiliscono, tra di loro, rapporti più o meno stretti: esistono comunque parecchi gruppi primitivi sia scimmieschi che umani. Cesare muore.

 

Nota: La trama AC descrive nel dettaglio le esplorazioni condotte dalla scimmie.

 

Nota: Così lo sceneggiatore Paul Dehn descrive la città sotterranea (da "Beneath the Planet of the Apes" sc. 112): la data (1990) fornita per la guerra nucleare va intesa, più genericamente, come "anni Novanta".

 

THE OUTSKIRTS OF WHITE CITY

 

(NOTE: The City's general design should be based on the

premise that it was buried in the nuclear war of 1990 and

became a refuge for survivors trying to evade fallout.

Parts of the 2,000 years old original structure --

20th century brick, stone, concrete and perhaps even

corroded subway or sewer signs -- might still very

occasionally show through the predominantly white

architecture and interior decor of a 22nd century

catacomb-complex scooped out of ancient foundations).

 

circa 2100-2700

Anche se la nuova società propugnata da Cesare è ancora presente, le tensioni interne tra le scimmie e quelle tra scimmie ed umani crescono. La figura del Legislatore diventa il garante delle istituzioni. Nel frattempo i Mutanti iniziano a sviluppare facoltà telepatiche.

 

2670 ("Battle for the Planet of the Apes")

Il Legislatore del giorno racconta la storia di Cesare.

  Il Legislatore

 

03.2673 ("Planet of the Apes")

Taylor trasmette un'ultima registrazione verso la Terra prima di entrare nella propria camera di ibernazione. Nei pochi minuti di trasmissione l'orologio "Earth Time" passa dal 24 Marzo al 27 Marzo del 2673.

 

Taylor detta il rapporto

 

Nota: La destinazione del viaggio della "Icarus" non è mai stata menzionata in modo chiaro. Ma leggendo attentamente la sceneggiatura si può ricavare qualche informazione utile: ad esempio nelle scene 35 e 36 viene indicata la "costellazione di Orione" a 320 anni luce dalla Terra e Taylor ipotizza che il "sole" potrebbe essere Bellatrix, ma Dodge gli risponde che è troppo rosso. Da questa indicazione resta l'altra possibile destinazione e cioè Betelgeuse (la mia preferita): negli anni sessanta si stimava infatti che questa supergigante rossa avesse una distanza dalla Terra di 320 anni luce ed è, inoltre, la meta della spedizione del romanzo di Boulle.

 

(da "Planet of the Apes" sc. 35) 

ANOTHER ANGLE - MOVING WITH THE RAFT

They gaze at the forbidding sandstone battlements as they
near the shore.

        LANDON
Well? Where are we? Have any
notion, skipper?

        TAYLOR
        (confidently)
We're some three hundred and
twenty light years from Earth.
On an unnamed planet in orbit
around a star in the constellation
of Orion.
        (looks off at
         the "sun")
That could be Bellatrix.
...............................................................

THE SUN - FROM THEIR P.O.V.

Low on the horizon, seen through
a dense envelope of dust particles.

        DODGE'S VOICE
        (o.s.)

Too red for Bellatrix.

 

Riguardo invece la data dell'ultima trasmissione la sceneggiatura è congruente con la destinazione in quanto la data riportata è il 2105  - cioè 133 anni di "Earth Time" e solo sei mesi di "Ship Time" - che rappresenta circa un terzo del tempo del viaggio. In questo caso la data di arrivo calcolata dovrebbe essere intorno al 2370. Quindi l'ingresso, non voluto ed improvviso, nella famosa "curva di Hasslein" (a "defect in space and time") avviene nei pressi della destinazione (dovuta ad un buco nero ?) e quindi dopo l'invio di quest'ultima trasmissione.

 

(da "Planet of the Apes" sc. 1, 2 e 5) 

      ASTRONAUT'S VOICE
(o.s.)
So ends my last signal until we reach
our destination. We are now on automatic,
a mere hundred and five light years from
our base ... and at the mercy of com-
puters. I've tucked in my crew for the
long sleep. I'll join them presently.

...............................................................

      ASTRONAUT
Within the hour we shall complete
the sixth month of our flight from
Cape Kennedy. By our time, that is ...

...............................................................

THE CLOCK MARKED EARTH TIME
The longest needle of this clock now makes nearly two revolutions per
second. The shortest needle points to the numeral 2105.

 

Nel film, invece, le cose sono diverse. Fermo restando il dialogo delle scene 35 e 36, la data dell'ultima trasmissione è il 2673 (come stabilito all'inizio del film stesso) e cioè 700 anni di "Earth Time" - per cui è chiaro che la durata del viaggio, rispetto a quanto prospettato dalla sceneggiatura, è molto più lunga (circa 5 volte maggiore); anche in questo caso l'ingresso nella "curva di Hasslein" avviene comunque nei pressi della destinazione.

 

9
00:00:45,170 --> 00:00:46,796
According to Dr. Hasslein's theory

10
00:00:46,880 --> 00:00:51,426
of time in a vehicle
traveling nearly the speed of light,

11
00:00:51,510 --> 00:00:55,638
the Earth has aged
nearly 700 years since we left it,

12
00:00:55,723 --> 00:00:57,849
while we've aged hardly at all.

 

Comunque, sia nel film che nella sceneggiatura, lo schianto della "Icarus" si verifica dopo circa 18 mesi (di "Ship Time" ovviamente, sc. 39 - sempre dialogo tra Landon e Taylor). Per una discussione un po' più tecnica vedi la nota a fine pagina.

 

circa 2750

Il Legislatore in carica (ricordando le imprese del Gorilla Proteus) scrive le "Sacre Pergamene" che vengono diffuse in tutti gli insediamenti delle scimmie. Oltre ad istituire la cosiddetta "Zona Proibita", le "Sacre Pergamene" ribaltano (per motivi sconosciuti, ma probabilmente legati ad una grave crisi politica ed economica) la visione delle scimmie sui rapporti tra specie, ignorano la storia di Cesare e creano - con il mito di Aldo - la storia riferita da Cornelius durante il suo interrogatorio.  Una parte delle "Sacre Pergamene" viene comunque tenuta nascosta alle masse: è quella che contiene il segreto della precedente civiltà dell'uomo e che Zaius conosce perfettamente. Inizia da qui la lenta decadenza finale delle specie umana.

 

(da "Planet of the Apes" sc. 351) 

      TAYLOR
When were the Sacred Scrolls
written?

      ZAIUS
Twelve hundred years ago.

 

 

La statua del Legislatore.

 

circa 2800-3900

Dopo oltre un millennio la società scimmiesca si è completamente modificata rispetto agli intenti originali di Cesare ed è fortemente gerarchizzata: nel corso di questo periodo gli umani perdono gradualmente l'uso della parola e sono trattati come animali. Le pesanti modifiche ambientali con l'estensione delle zone desertiche e le relative migrazioni delle tribù primitive, sia umane che scimmiesche, conducono all'isolamento dei singoli insediamenti scimmieschi.

 

Nota sulla serie televisa. La serie televisiva è ambientata nel Sud-ovest degli Stati Uniti nell'anno 3085. La nave spaziale, nota ufficiosamente come "Probe Six", parte qualche anno prima (in data non precisata), nell'ambito delle missioni ANSA, con destinazione Alpha Centauri. Qui incontra, nell'Agosto 1980, una perturbazione elettromagnetica e si schianta sulla Terra del futuro.  I protagonisti sono i due astronauti Virdon e Burke (il terzo membro dell'equipaggio - Jones - riesce ad attivare il ritorno automatico ma muore durante lo schianto) assieme alla scimmia Galen che diventa loro amico: il capo della Sicurezza, il gorilla Urko, dà loro una caccia spietata. Zaius è il presidente dell'Alto Consiglio che ha sede nella capitale, Central City. La zona controllata dalle scimmie è suddivisa in Prefetture - il Prefetto di solito è uno scimpanzé - con una guarnigione di Gorilla che controllano anche un certo numero di villaggi circostanti. Gli uomini riescono ancora a parlare, ma sono quasi completamente sottomessi alle scimmie: resta ancora qualche traccia dell'antica civiltà umana e si vedono pure dei cani (anche se rari). Contrariamente a Taylor, Virdon e Burke si rendono conto molto rapidamente di essere ritornati sulla Terra. Anche qui sussiste la questione delle date (per una possibile spiegazione vedi nota del 11.3954): l'arrivo sulla Terra è dato, dall'apertura iniziale di ogni episodio, al 14 giugno 3085, mentre quando Virdon e Burke risalgono il giorno dopo l'arrivo a bordo dell'astronave in "Escape from tomorrow" l'orologio "Earth Time" indica il 21 Marzo 3085 con quello "Ship Time" spento. Con un po' di grafica rimettiamo a posto le cose (!?!)

 

(da "Escape from Tomorrow" sc. 42)

       FARROW
But I don't like the new Prefect,
so I stay here most of the time.
   (with a touch of pride)
I found this cave two years ago.
I never told anyone. You'll be safe here.

He opens the door.
 

      BURKE
Safe?
   (frustrated now)
From what?

      FARROW
The apes, of course. I'll be
back as soon as I can.

 

Non ci sono molte informazioni sulla storia precedente di Central City ma, sempre nel primo episodio, Zaius riferisce come un'altra nave spaziale - probabilmente la missione di soccorso per la "Probe Six" - si sia schiantata più di dieci anni prima (intorno al 3073) e come gli astronauti siano stati uccisi dai gorilla di Urko: questo fatto, assieme al disco di volo recuperato da Virdon a bordo della "Probe Six",  è stato sfruttato dalla trama HITP per svelare il destino ultimo di Galen, Virdon e Burke.

 

 (da "Escape from Tomorrow" sc. 63)

........................................           ZAIUS
Not until we question on its source!
(to Galen)
More than ten years ago, another
such ship landed. Humans. They
said they were from this world ... but
from another time period ... long ago.

      GALEN
I ... heard stories like that, but
I always thought they were stories.
I never dreamed it really happened.

      ZAIUS
That's what we wanted everyone
to think. There were such humans,
Galen, and they called themselves ...
what was the word, Urko?
      URKO
(like an epithet)
As-tro-nauts.

      ZAIUS
(repeating the
unfamiliar word)
As-tro-nauts.

      GALEN
(trying it out)
As-tro-nauts. -- What were
they like, Zaius?

      ZAIUS
They had greater knowledge and
capabilities than our humans.
(a beat for emphasis)
And they had feelings of independence
and freedom.
            GALEN
Humans?? That's fascinating.

      ZAIUS
Not fascinating, Galen! Unlawful!
And they would have encouraged our
humans to be equally unlawful.

      URKO
But the danger was eliminated.
They were killed.
......................................

 

E' interessante un articolo di James Aquila apparso su "Simian Scrolls" n. 16, sulla "timeline" occupata della Serie TV.

 

    

                Burke e Virdon.                                                 Galen                                 La mappa di Urko con Central City.

 

Un'altra cosa che ha spesso tratto in inganno i redattori delle varie cronologie è l'immagine futuristica di New York del 2503 che Virdon e Burke vedono su di un libro che Farrow (l'umano che li ha salvati dopo l'atterraggio della loro nave) mostra loro quando sono nel rifugio antiaereo: in quell'anno, ovviamente, la civiltà umana era già finita da quasi 500 anni ma dal fotogramma del film si vede chiaramente che è un'opera di artista che immaginava la città del futuro.

 

Dal libro di Farrow....

 

3953

La scimmia archeologo Cornelius scopre un luogo nella "Zona Proibita" che contiene antichi fossili e manufatti umani: in una prima indagine vengono messi alla luce tre strati e lo strato più profondo (quello relativo ai resti umani) è fatto risalire a circa 2000 anni prima. Il Dr. Zaius revoca il permesso di scavo a Cornelius poiché le sue scoperte vanno contro gli insegnamenti delle "Sacre Pergamene".

 

 (da "Planet of the Apes" sc. A-286)

    CORNELIUS
May it please the Tribunal: I
for one grant that this being
cannot have come from another
planet. But this much is certain
-- he comes from somewhere in the
Forbidden Zone. He has described
the region to us, and described it
accurately, for I have been there.

    PRESIDENT
You visited the Forbidden Zone?

    CORNELIUS
Why, yes, sir. A year ago. With
the special permission of the
Academy.

    ZAIUS
(to President)
He exceeded his orders. His
travel permit was promptly revoked.

    CORNELIUS
Yes, sir, so it was -- thanks to
you. But not before I discovered
evidence of a simian culture that
existed long before the Sacred
Scrolls were written...

 

Lo scavo archeologico.

 

Nota: Sulla storia completa dello scavo vedi anche la trama CJ.

Nota. Un interessante articolo di Patrick Michael Tilton sulla datazione effettuata da Cornelius nello scavo è ospitato sulla fanzine "Ape Chronicles" n.46, pag. 4-6.

  La datazione di Cornelius

 

 

11.3954 ("Planet of the Apes")

 

                   La "Icarus" affonda.                                                                                                         La mappa di Cornelius.

 

La "Icarus" atterra in un lago ("Dead Lake") e Stewart viene trovata morta nella sua camera di ibernazione: l'orologio di bordo "Earth Time" segna il 25 Novembre 3978.

 

 

Nota: La questione 3978/3955 può essere risolta ricordando che la "curva di Hasslein" agisce sia sullo spazio che sul tempo:  Taylor è alla destinazione di Orione nel 3978 ma l'ingresso nella curva lo getta 320 anni luce distante e 23 anni all'indietro (cioè sulla Terra del 3955). Lo stesso capita a Virdon e Burke, alla destinazione di Alpha Centauri il 14 giugno 3085, che vengono gettati a 4.3 anni luce di distanza e 86 giorni all'indietro (cioè sulla Terra del 20 Marzo 3085).

 

Comunque, per curiosità, la sceneggiatura ci fornisce un'altra data ancora per questo evento e cioè il 3975! Questa data è usata anche per l'arrivo di Brent e Maddox nel "First Draft Screenplay" scritto da Paul Dehn il 20 dicembre 1968: nella versione finale di "Beneath" diventerà (con il 7 trasformato in 5) il "famoso" 3955.

 

(da "Planet of the Apes" sc. 30)

THE TWO CLOCKS - FROM TAYLOR'S P.O.V.

Both clocks have stopped: the red needle of the clock
labeled SELF TIME rests on the numeral 18; the red needle
of the clock marked EARTH TIME rests on the numeral 3975.

 

Riguardo l'esattezza dell'orologio di bordo però anche Taylor stesso nutre dei dubbi:

 

(da "Planet of the Apes" sc. 39)

        LANDON
Then we've been away from Earth
for eighteen months.

        TAYLOR
By our time.
        (smiling at Landon)
You've turned gray.

Landon involuntarily touches the gray hair of his temple
as Taylor adds lightly:
 

        TAYLOR
Apart from that, you look pretty
chipper for a man who's two
thousand and thirty one years old.
        (casually)
I read the clocks. They bear out
Hasslein's hypothesis. We've
been away from Earth for two
thousand years, give or take a
decade.
        (pause)
Still can't accept it, huh?

Dunque, secondo i calcoli di Taylor, Landon è nato nel 1947 (=3978-2031).

I tre astronauti pensano che l'astronave sia ormai perduta ("We're here to stay" dice Taylor), ma più tardi si scoprirà che, tramite l'alimentazione di emergenza, la "Icarus" ha attivato la funzione di autoriparazione. Con la bassa marea la nave torna in superficie dove verrà ritrovata dal Dott. Milo.

 

  Ai confini della "Zona Proibita"

 

Dopo due giorni di cammino, l’equipaggio della "Icarus" incontra un gruppo di umani primitivi ed è successivamente attaccato da un gruppo coordinato di gorilla intelligenti: Dodge è ucciso, Taylor è ferito alla gola e viene catturato assieme a Landon.

 

  L'incontro con gli umani primitivi.

 

12.3954

Taylor viene rinchiuso ad Ape City, ma riesce a fuggire e trova il corpo di Dodge esposto al museo. Nel frattempo la sua ferita alla gola guarisce e quando viene ripreso può parlare, scioccando chi lo ha catturato.

 

  I luoghi di Ape City.

 

Nel frattempo Cornelius informa il Dr. Milo circa la straordinaria storia di Taylor. Il Dr. Milo decide così di viaggiare nella Zona Proibita per verificare e scopre così che l’astronave di Taylor è tornata alla superficie sul lago. Comincia il suo studio di questa tecnologia avanzata. Nota: La figura del Dott. Milo compare per la prima volta in "Escape" e poco si sa delle sue attività precedenti: un fan della saga (Mike McColm) si è divertito ad immaginare come possano essere andate le cose prima ed ha disegnato un bellissimo racconto a fumetti, pubblicato su "Simian Scrolls" n.10.

 

01.3955 

Taylor è messo quindi sotto processo ed apprende che Landon è stato lobotomizzato su ordine del Dr. Zaius. Questi, in un colloquio privato, offre la salvezza a Taylor in cambio di una confessione completa. Zira e Cornelius vengono accusati di eresia.

 

   Il processo a Taylor.

 

Per poter provare le proprie tesi Zira, aiutata suo nipote Lucius, libera nottetempo Taylor e Nova, una donna primitiva catturata con lui: una volta raggiunto Cornelius fuori città il gruppo viaggia nella "Zona Proibita". Qui Taylor scopre che Nova è incinta.

 

Dopo essere arrivato sul luogo dello scavo archeologico (vedi 3953), il gruppo si confronta col Dott. Zaius e una squadra di gorilla comandata da Marcus: alla fine Taylor viene lasciato andare dal Dr. Zaius che ordina però di distruggere lo scavo.

 

(da "Planet of the Apes" sc. 406, A-406 e B-406)

A hairy hand is clapped over Cornelius' mouth. He is
dragged off, struggling, kicking. Lucius, unafraid,
glares at Zaius.

        LUCIUS
Dr. Zaius, this is inexcusable!
Why must knowledge stand still?
What about the future?

Zaius looks benevolently at Lucius.

        ZAIUS
I may just have saved it for you.

Lucius and Zira look at each other, befuddled. Once more
their eyes follow the retreating figures of Taylor and
Nova. The beach separating the water from the canyon
becomes narrower as they move downstream.

        LUCIUS
What will he find out there, doctor?

CLOSEUP - ZAIUS

His face is a mask, his tone enigmatic.

        ZAIUS
His destiny.

WIDER ANGLE - THE APES P.O.V.

A moment later, as they watch, Taylor and Nova vanish
around the bend.


Taylor, più avanti lungo la spiaggia, trova le rovine della Statua della Libertà, rendendosi così conto di non essere atterrato su un pianeta extraterrestre bensì sulla Terra. Tra l'altro neanche il fatto che le scimmie parlassero inglese, come il Dr. Zaius gli aveva fatto notare nel loro colloquio dopo il processo, aveva contribuito a generare in Taylor dei dubbi.

 

(da "Planet of the Apes" sc. 423 e A-423) 

TRACKING WITH TAYLOR - WHAT HE SEES:
Near the base of the column, where the shore and water
meet, are a row of metal spikes. From this angle they
look like tank traps.


CLOSER - TAYLOR
Dumbfounded, he slides from his saddle, approaches the
spikes. Nova dismounts and follows him.

 

        TAYLOR
        (a cry of agony)
Oh my God. I'm back...I'm home. All
the time, it was...we finally really
did it!! You maniacs! You blew it up!
Ah, damn you! God...damn you all to
hell!

 

 

 

Il celebre finale

 

Taylor, durante la sua perlustrazione nella "Zona Proibita", sparisce misteriosamente in una parete della roccia. Così come spariscono svariati gorilla mandati in esplorazione dopo il ritorno del Dr. Zaius, Cornelius, Zira e Lucius ad Ape City, dove la situazione politica diventa sempre più tesa: l'oltranzista Generale Ursus diventa comandante dell'esercito, mentre Cornelius e Zira si sposano.

 

02.3955 ("Beneath the Planet of the Apes")

 

(da "Beneath the Planet of the Apes" sc. 19)

                 BRENT
I don't know, sir. I ran a cross-
check of the Operations Manual. As
suggested, I took an Earth-Time
reading just before re-entry.

           SKIPPER
Well?

           BRENT
Three -- nine -- five -- five.

 

 

Lo schianto

 

La missione di soccorso va male: Maddox e Brent atterrano, distruggendo la propria astronave. Maddox muore più tardi quella notte.

 

Brent incontra Nova che lo guida alla casa di Cornelius e di Zira, dopo aver sentito il discorso del Generale Ursus che è deciso ad invadere la "Zona Proibita", dopo la sparizione dei suoi gorilla.

 

 (da "Beneath the Planet of the Apes" sc. 36)

       URSUS
-- To expand the boundaries of our
ineluctable power, --!

A great "A-a-a-ah!" from the crowd.

       URSUS
-- To kill our enemies -- known
and unknown -- like so many lice! --

A crescendo growl of anger.

       URSUS
-- And to invade, -- invade, --
INVADE, INVADE --!

 

 

 

Ursus durante il discorso

 

Nova e Brent, mentre cercano di andare nella "Zona Proibita", sono catturati dai gorilla di Ursus.

 

Nova e Brent, grazie a Zira, riescono a scappare e per sfuggire alle ricerche trovano rifugio in una cavità sotterranea. Qui scoprono le rovine di una stazione della metropolitana di New York ("Queensboro Plaza") nella periferia della "Zona Proibita".

 

 

Brent e Nova nella città sotterranea.

 

Zira e Cornelius, mentre stanno cercando Brent e Nova, incontrano il Dott. Milo che ha riparato l’astronave e li informa della situazione. I tre decidono di tentano un volo di prova.

 

02.3955

Brent e Nova, dopo un lungo giro tra le rovine di New York, incontrano i Mutanti telepatici. Brent, dopo la cattura, viene interrogato da Mendez XXVI ed altri quattro inquisitori (Caspay, Albina, Fat Man e Negro) riguardo le intenzioni delle scimmie. Per convincerlo a parlare, Negro usa la cosiddetta "Ipnosi Traumatica". La nota alla scena 135 di "Beneath" spiega meglio le tecniche di interrogatorio:

 

 

A PRELIMINARY NOTE

 

The INQUISITORS will mix the following techniques:

 

a. Non-visual thought projection. Brent will answer

   questions which we have not heard spoken. Convention:

   the questions are 'signalled' by an unassertive little

   jerk forward of an Inquisitor's head (a sort of nod

   cut short) as though the questioner were 'throwing'

   his query at the prisoner.

 

b. Visual thought projection. Used by the Inquisitors

   among themselves only. Brent has his back to the

   recesses and cannot, without turning around, see what

   the Inquisitors are thinking. Convention: An Inquisitor

   merely raises his eyes towards his own recess -- on

   which the projected thought image instantly appears,

   in the colour of his (or her) robes. In the NEGRO's

   case, this would be black and white.

 

 

c. The spoken word -- to which Mendez and Caspay (in

   particular) will resort when Brent under intensive

   questioning, begins mentally to tire.

 

d. Traumatic hypnosis. Used ruthlessly on Brent, when

   he is unduly stubborn. By thought-transference (as

   we have already seen) the Inquisitors can hurt him

   physically or mentally. Convention: the practitioner

   merely closes his eyes; and Brent remains in pain until

   the eyes are re-opened.

 

Our actors should note that each Inquisitor pursues (in

alternation) an individual line of questioning. The Fat Man

probes for facts; Albina, for emotional feelings; Caspay,

for beliefs and opinions. The Negro asks no questions

at all. He is there merely to induce pain. At first,

Brent is like a man caught in silent cross fire from four

machine guns for no Inquisitor yet speaks.

 

NOTE ENDS.

 

(da "Beneath the Planet of the Apes" sc. D-148)

        NEGRO
We're a patient people, Mr. Brent.
We can repeat this little lesson
as often as you want. Because we
are determined to know what the Apes
want: war, or peace.

 

 

 

 

 

 

 

 

Brent sta per essere interrogato

 

In "Planet of the Apes Revisited", e precisamente nella scena 172 - poi tagliata dalla versione finale di "Beneath" - Brent descrive ai cinque Inquisitori la società delle scimmie (si ricordi che in questa versione preliminare i ruoli di Fat Man e Negro sono invertiti).

 

                BRENT

                (reciting like a

                tired child)

        The Ape Community may be subdivided

        into three groups: the militaristic

        Gorillas, led by the Army Commander,

        General Ursus; the Right Wing

        Intellectual Orangutans, led by the

        Minister of Science, Dr. Zaius; and

        the minority Left Wing Pacifist-

        intellectual Chimpanzees, who have

        no effective leader.

 

The black and green symbols have been clicking up on the

recesses of NEGRO and CASPAY. The black, only, continue to

multiply, during:

 

                NEGRO

                (jerks head)

 

                BRENT

        I estimate the Army's numerical

        strength at around two thousand,

        mounted and dismounted. Their

        principal weapons are the rifle

        and the machine gun...

                (absently stroking

                Nova's hair)

        ...in whose accurate use they have

        been proficiently trained. I also

        observed primitive cannon, of whose

        accuracy I am more dubious; and I

        would infer, from their knowledge

        of explosives, that they are

        conversant with the depth charge and

        the mine.

               CASPAY

                (jerks head)

 

                BRENT

        The political motivation of the

        invasion is expansionist. There

        has been a population explosion,

        and they need living space.

 

                ALBINA

                (jerks head)

 

                BRENT

        The psychological motivation lies

        deeper. I would say that Apes

        consciously hate Man because they

        subconsciously fear him. Though

        they believe God created the Ape

        to be Man's master, they sense

        that Man could ultimately become

        capable of mastering them. So

        they hunt him down for fear that,

        one day, they may be the hunted.

        They imprison him in concentration

        camps for fear that, one day, he

        will imprison them in circuses and

        zoos ...

 

 

Dopo l'interrogatorio Nova e Brent vengono separati e quest'ultimo viene imprigionato con Taylor. Riescono a liberarsi con l'aiuto di Nova che distrae uno dei Mutanti - Negro - che li aveva forzati a combattere tra di loro.

 

Le proteste dei "pacifisti" contro la guerra

 

Nonostante le proteste, i gorilla, guidati da Zaius e dal Generale Ursus, iniziano la guerra contro i Mutanti che tentano inutilmente di fermarli usando i loro poteri di illusione telepatica.

 

(da "Beneath the Planet of the Apes" sc. JJ-233 e JJJ-233)
EFFIGY OF LAWGIVER, BLEEDING - DAY

By now we have TRACKED CLOSE ENOUGH to see that from

holes in the EFFIGY, red life-blood is pumping and
welling.

URSUS IN FEAR AND HORROR - DAY

               URSUS
He bleeds! The Lawgiver bleeds!

CLOSEUP OF LAWGIVER - DAY

Blood gushes from the orifices of his head
.

 

Una delle illusioni dei Mutanti.

 

L'esercito dei gorilla entra nella città sotterranea: Albina si suicida mentre Mendez XXVI viene ucciso di lì a poco nei resti della Cattedrale di San Patrizio cercando di attivare la bomba "Alpha-Omega".

 

(da "Beneath the Planet of the Apes" sc. 243)

        CASPAY
What will you do, Holiness?

        MENDEZ
        (with confidence)
Everything necessary.

 

 

 

 

 

 

 

 

La fuga del trio.

 

Mentre tentano la fuga, Nova è uccisa da membri dell'esercito dei gorilla, Taylor viene ferito gravemente e Brent uccide il Generale Ursus venendo poi, a sua volta, ucciso dai gorilla.

 

Taylor, morente e dopo che Zaius si è rifiutato di aiutarlo, innesca la bomba "Alpha-Omega", distruggendo il mondo.

 

(da "Beneath the Planet of the Apes" sc. D-300)

"In one of the countless billions of galaxies in
the universe lies a medium-sized star, and one of
its satellites, a green and insignificant planet,
is now dead."

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'innesco della bomba .....

 

Ma contemporaneamente, mentre conducono il loro volo di prova Milo, Zira e Cornelius assistono alla distruzione della Terra e sono gettati indietro nel tempo nel 1973......

(da "Escape from the Planet of the Apes" sc. 30)

 

        ZIRA
Cornelius -- where are we? What's
happened?

CORNELIUS helplessly shrugs. From the shadows, very softly:

    MILO
I know where we are. I know what
has happened.

ZIRA and CORNELIUS stare at him.

    MILO
In some fashion -- and I lack
the intellect to know precisely how
-- we have traveled from Earth's future
into Earth's past.

 

 

... e il nostro trio in orbita.

 

 

Note:

  • Tutte le immagini riportate in questa pagina sono tratte direttamente dai film originali e sono quindi di proprietà della 20th Century Fox. Così pure tutti gli altri riferimenti che restano di pertinenza dei singoli proprietari.

  • Qui potete trovare una bella ricostruzione grafica della cronologia circolare, trovata in rete e da me leggermente modificata.

  • Riporto anche le due mappe contenute nel già citato "Apes Chronicle" n.13 e che si riferiscono rispettivamente al primo film ed alla serie TV con le indicazioni dei suoi 14 episodi:

 

 

Una breve nota scientifica

La breve discussione introduttiva che riguarda la struttura della storia de "Il Pianeta delle Scimmie" e la scelta di una cronologia circolare o lineare ha, in realtà, anche delle basi scientifiche. Uno dei temi della serie sono i viaggi nel tempo che avvengono tutti in modo non voluto e per circostanza eccezionali. Per quello che riguarda i viaggi nel futuro non ci sono problemi, mentre i viaggi nel passato possono generare dei paradossi la cui soluzione, come visto, può essere di due tipi: nel compilare questa cronologia circolare mi sono servito del cosiddetto "Principio di autoconsistenza" di Novikov il quale afferma, in sostanza, che il passato  (su scala macroscopica) è immutabile. Più precisamente, in un anello temporale chiuso gli eventi devono essere determinati non solo dagli eventi passati, ma anche da quelli futuri: per questo motivo è impossibile impedire un evento già avvenuto dal suo futuro; tutt'al più si può far sì che si verifichi. Quindi i risultati del viaggio all'indietro nel tempo di Cornelius, Zira e Milo erano già predeterminati dagli eventi futuri visti nei primi due film; il ricorso, invece, alla fisica dei cosiddetti "universi paralleli", sui quali comunque esistono diverse teorie, è decisamente più complicato (anche se nella serie vengono usate solo due linee temporali) e comunque va ricordata la genesi della teoria, dovuta al fisico Hugh Everett III nel 1957, che è nata per conciliare certe osservazioni di meccanica quantistica: ma il trasporto al mondo macroscopico è un altro paio di maniche.

 

Come conclusione si può pure ricordare la "Congettura di protezione cronologica" del noto fisico Stephen Hawking, che è ancora più restrittiva e ipotizza che le leggi della fisica siano tali da impedire la nascita di curve temporali chiuse, almeno su scale che non siano sub-microscopiche e quindi i viaggi nel passato non sarebbero proprio possibili per cui addio ai vari "Pianeta delle Scimmie", "Terminator" ecc..

 

Un'altra cosa interessante è calcolare, con i dati a disposizione, la velocità media dell'"Icarus" - almeno nella prima parte del suo viaggio e con i dati forniti dalla sceneggiatura. Nel fare ciò assumiamo che

  1. esista un sistema inerziale in cui il Sole e Betelgeuse siano fermi; in modo particolare non consideriamo il movimento attorno al centro della Galassia;

  2. un osservatore nel sistema Sole-Betelgeuse vedrebbe ridotta la lunghezza dell'astronave nella direzione del moto: la "contrazione di Lorentz" non viene presa in considerazione così da poter "leggere" l'orologio dell'astronave.

Con queste assunzioni la formula usata è quella classica della relatività speciale:

dove:

        t' ... tempo indicato dall'orologio dell'astronave
        t  ... tempo indicato dagli orologi del sistema Sole-Betelgeuse
        v  ... velocità dell'astronave relativamente al sistema Sole-Betelgeuse
        c  ... velocità della luce

Quindi, usando l'anno come unità di misura per il tempo, con t=2105-1972=133 e t'=0.5 (i famosi 6 mesi) si ha v/c=0.999 992 93 a otto decimali e cioè il 99.999 293% della velocità della luce !

Nota 1: Dal punto di vista astronomico Betelgeuse è una stella molto giovane (tra 8 e 10 milioni di anni), per cui è molto improbabile che un suo eventuale sistema planetario possa ospitare vita intelligente, almeno come noi la possiamo concepire.

Nota 2: Recentemente, dopo aver scaricato la fanzine "Apesfan" Issue #2 da Internet, vi ho trovato un articolo di quattro pagine decisamente interessante (pur con qualche imprecisione) che presenta un'analisi ancora più tecnica del viaggio della "Icarus" fornendo anche una possibile spiegazione della tecnologia spaziale utilizzata dall'ANSA ed effettuando anche dei calcoli di tempo e velocità sia dell'astronave di Taylor (basati sui dati del film) che di quella di Virdon e Burke nonché riportando, dulcis in fundo, anche una cronologia sommaria ma efficace (circolare senza universi paralleli!). A Chronology of the Planet of the Apes di Patrick Michael Tilton.

Note bibliografiche

Per compilare questa cronologia mi sono attenuto essenzialmente alle seguenti fonti (le sceneggiature sono disponibili su www.pota.goatley.com):

  • la pentalogia originale (sia in italiano che in inglese) con le sceneggiature (di solito "final shooting script");

  • la serie televisiva (in inglese) con le relative sceneggiature;

  • le sceneggiature preliminari sia come "concept" che come "first draft";

  • la cronologia della 20th Century Fox (in formato .JPG);

  • le cosidette "fanzine", riviste create da fan della saga. Tra le migliori "Apes Chronicles" e "Simian Scrolls" entrambe ancora in attività;

  • le trame dei fan (indicate con una sigla), realizzate tramite racconti più o meno brevi, e disponibili su "www.potamediaarchive.com" (vedi sotto con una piccola sinossi). Tutte queste trame sono coerenti tra di loro e soprattutto con il materiale, per così dire, ufficiale della serie. Tra l'altro, il progetto "Hasslein Institute of Temporal Physics" è riuscito a collegare la trama originale con quella del "reboot" usando questa volta, ma in modo intelligente e necessario, due linee temporali. Partendo dalla linea temporale della pentalogia (che è l'oggetto di questa pagina) due scienziati tentano di "rompere" l'anello temporale chiuso impedendo l'esplosione della bomba "Alpha-Omega" per evitare così il viaggio nel tempo di Milo, Cornelius e Zira ma si ritrovano nella nostra linea temporale nella quale si svolgeranno gli eventi descritti dai nuovi film (quando arrivano è il 2013 ed il "nostro" Cesare è già nato .....). Non sono proprio fortunati: si beccano per due volte il Pianeta delle Scimmie!

 
Cornelius' Journal - il diario di Cornelius, dallo scavo archeologico al viaggio a ritroso nel tempo con Zira e il Dr. Milo. (CJ)

Ape City Chronicles - Ape City dal 1991 al 2066 con la vita di Cesare. (AC)

The Mendez Dinasty - la storia dei Mutanti dalla guerra nucleare alla bomba finale. (MD)

The Ape - le prime pagine dell'omonimo giornale tra il 2760 e il 2695 con la fine del governo dei discendenti di Cesare e l'origine delle "Sacre Pergamene". (AN)

Hasslein Institute of Temporal Physics - dal 1974 alla guerra nucleare... e oltre. (HITP)

Briefing Dossier - il rapporto preliminare del 1973 preparato per la Commissione Presidenziale di Inchiesta: tutto sui primi due voli - Taylor e Brent. (BD)

Nota: L'utilizzo di tutte le informazioni contenute in questa pagina resta libero, a patto di citare esplicitamente il sito di provenienza (www.claudiolarini.altervista.org/potacrono.htm)

 

INDIETRO